Novità ed aggiornamenti dal mondo assicurativo ed informazioni sulle tante nostre iniziative in ambito sportivo, sociale e culturale.

Le attività sociali e culturali rivolte al territorio, gli articoli che parlano di noi, la nostra presenza all’interno del tessuto socio-economico della Provincia di Sondrio.

Infine lo storico e forte sostegno alle attività sportive locali.

Sponsorizzazione Sondrio Basket

Schena Assicurazioni rinnova l’accordo e raddoppia la sponsorizzazione: logo “Generali” per la serie D e “Banca Generali Sondrio” per la prima Divisione.

Altri tre anni con la Sportiva Basket Sondrio per sostenere il movimento cestistico del capoluogo.

Tre anni dopo l’avvio di un’esperienza che ha unito storie di impegno e di successi, iniziate per entrambi nel 1936, Schena Assicurazioni e Sportiva Basket Sondrio annunciano il rinnovo dell’accordo siglato nel 2017 per altri tre anni, fino alla stagione 2022/2023: l’agenzia sondriese leader nel mercato assicurativo in Valtellina e in Valchiavenna e la società che ha avviato allo sport migliaia di ragazzi vanno avanti insieme, con reciproca soddisfazione, nell’interesse del basket locale e di tutti i cestisti iscritti, piccoli e grandi.

IN CAMPO – UNA VALLE DI SPORT – BASKET

Sotto i riflettori l'importante accordo che sostiene l'attività della Sportiva Basket #Sondrio

Pubblicato da Unica TV su Lunedì 19 ottobre 2020

Un movimento sportivo importante che ha nella formazione maschile principale, quella che milita in serie D, il suo traino, con la nuova squadra iscritta al campionato di Prima divisione che si aggiunge da quest’anno.

 

«L’esperienza di questi primi tre anni di collaborazione è stata completamente positiva – sottolinea Sergio Schena, e siamo felici di poter dare continuità alla sponsorizzazione, coinvolgendo un’altra squadra della Sportiva Basket Sondrio.

Gli atleti delle due formazioni veicoleranno i marchi Generali e Banca Generali, che la nostra agenzia rappresenta in Valtellina e in Valchiavenna, con l’obiettivo di vincere ma soprattutto di promuovere i valori più genuini dello sport, affinché con il loro esempio possano coinvolgere un numero sempre maggiore di ragazzi e ragazze.

Sono rimasto colpito dal grande lavoro e dalla passione del gruppo di dirigenti: grazie a loro il movimento del basket sondriese continua a crescere. Ringrazio i dirigenti e i volontari per tutto quello che fanno». «Da parte nostra – aggiunge il presidente della Sportiva Basket Sondrio Klaus Pini – non possiamo che ringraziare Sergio Schena e Generali per aver deciso di continuare a sostenerci sia per la prima squadra maschile che anche per la formazione che da quest’anno militerà in Prima divisione.

Un impegno ancora più meritevole se si considera che la sponsorizzazione è stata confermata quando ancora non c’erano certezze sul regolare avvio del campionato».

Lo sponsor è unico ma i marchi che appariranno sulle maglie delle due squadre, e che daranno loro il nome, sono diversi: “Generali” per la serie D e “BG Sondrio”, ovvero Banca Generali, per la Prima divisione. Sergio Schena e Samuele Pace, responsabile di Banca Generali Sondrio, hanno consegnato le nuove divise, nelle versioni bianca e nera, già indossate dai cestisti per le fotografie ufficiali.

In attesa dell’ufficializzazione dei calendari, la squadra iscritta al campionato di serie D, allenata da Gianfranco Busi, ha ripreso gli allenamenti: l’esordio è previsto nell’ultimo weekend di ottobre. Tobia Valli è l’allenatore della formazione per la Prima divisione.

Partner di vita

Essere partner di vita dei nostri clienti ci consente di trasformare il nostro ruolo da semplice venditore di prodotti a fornitore di soluzioni integrate che aggiungono vero valore alla vita delle persone, alla loro salute, alla loro casa, al loro modo di spostarsi e al loro lavoro.

 

Riccardo Cisani

Daniela Ferraro

Nadia Pesci

Marco Appiani

Cristina Menghi

Davide Aversano

Domenica Zuelli

Fabiana Sosio

Adriana Tampini

Nando Pighetti

Samuele Pace

Luigi Bonisolo

Superbonus 110%

Generali Italia in prima linea per la ripresa sostenibile del Paese al fianco di famiglie, professionisti e imprese per la riqualificazione energetica e sismica del patrimonio immobiliare delle famiglie italiane.

 

LA SOLUZIONE DI GENERALI ITALIA

A fronte della cessione del credito di imposta dei clienti, l’offerta di Generali Italia, valida fino al 31.12.2020, prevede di erogare fin da subito:

  • il 102% di liquidità ai privati (proprietari e affittuari di abitazione) e condomini
  • il 100% alle ditte esecutrici dei lavori che hanno accesso a Superbonus 110%.

A tutti i soggetti cedenti del credito, Generali Italia offre:

  • un servizio dedicato attraverso una piattaforma digitale finalizzata a supportare il processo amministrativo
  • un helpdesk dedicato atto a fornire le informazioni sul processo e la documentazione necessaria
  • un’offerta assicurativa agevolata per le famiglie, i professionisti e le imprese edili.
L’OFFERTA ASSICURATIVA COLLEGATA AL SUPERBONUS 110%

Contestualmente alle agevolazioni previste dal Superbonus 110%, Generali Italia mette a disposizione le migliori soluzioni assicurative a protezione del patrimonio delle famiglie, delle imprese e delle attività professionali con un catalogo di offerta completo e flessibile, altamente personalizzabile in funzione delle esigenze specifiche.

Si ricorda che in tema di coperture assicurative collegate al provvedimento sono state introdotte delle novità inerenti:

  • l’incremento della percentuale di detraibilità del premio, fermo l’esonero imposta premi, relativo alle garanzie a copertura di eventi calamitosi (terremoto …) dal 19% al 90% in caso di cessione del credito per gli interventi di miglioramento antisismico
  • l’obbligo di stipulare/estendere la copertura di RC professionale dedicata all’attività di attestazione ed asseverazione dei lavori rientranti in tale ambito.
A CHI È DEDICATA COSA PROTEGGIAMO
Privati proprietari
o affittuari
di abitazioni
Con Immagina Adesso è possibile coprire i rischi “catastrofali” con opzione di estensione ad alluvione e bombe d’acqua.
La soluzione consente di proteggere in un unico contratto i principali asset delle famiglie grazie alla modularità per “bisogno” attraverso i moduli:
• Casa, all’interno del quale è prestabile la garanzia terremoto (oltre
a incendio, atmosferici, furto, ecc.)
• Armonia, per la gestione della vita di relazione (Rc e Tutela Legale)
• Star Bene, per la protezione del portatore di reddito e dei suoi cari
• Cucciolo, dedicato ai nuovi componenti delle famiglie.
Una soluzione che evolve nel tempo e consente quindi dopo aver protetto l’investimento legato alla ristrutturazione di aggiungere ed aggiornare la copertura in relazione ai nuovi bisogni della famiglia

Condomini Con Generali Sei in Salvo è possibile abbinare alla copertura base prestata con la polizza Globale Fabbricati (Incendio ed eventi atmosferici, RC, Tutela Legale, ecc.) la protezione degli eventi catastrofali con opzione di estensione ad alluvione e bombe d’acqua.
Professionisti
(ingegneri, Architetti,
Geometri progettisti
di impianti)
Duplice opzione di offerta con coperture di Responsabilità Civile Professionale per asseverazione e certificazione dei lavori eseguiti e delle relative spese:
con possibilità di estendere i massimali anche oltre al massimale di legge
con polizza tailor made su single project o per aziende
Imprese edili Polizza di Responsabilità Civile per imprese fino a 5 mln di fatturato per i danni a terzi nello svolgimento delle attività
Polizza di Responsabilità Civile delle imprese artigiane (es. fotovoltaici, cappotto) nell’esecuzione dei lavori
Polizza All Risk di esecuzione dei lavori, a garanzia anche delle preesistenze, con sezione RCT ed RCT del Committente e garanzia di fornitura (fino a 5 anni) sugli impianti
Garanzia postuma Rimpiazzo e Posa in opera a copertura dei danni materiali e diretti alle opere di isolamento termico (anche errori di progettazione o difetti del materiale fino a 10 anni dalla fine lavori)
Garanzia Decennale Postuma (Sismabonus) per i danni materiali e diretti ad un immobile civile di nuova costruzione causati da rovina parziale e/o totale derivanti da difetti di costruzione

Per maggiori info sul Superbonus 110% scarica l’informativa

Dalla Valtellina all’India

Sergio Schena presenta la propria agenzia, prima in Generali per innovazione.

Viaggio in India per sergio Schena che dopo l’affermazione nel Global Agent Excellence Contest 2018, quale miglior agente del Gruppo Generali, è andato nella lontana India per presentare il mercato assicurativo europeo e Generali Italia.

E qui ha raccontato l’esperienza della sua agenzia e il territorio nel quale opera.

Non sono trascorsi nemmeno sei mesi dallo straordinario successo che ha portato l’Agenzia Schena sul tetto del mondo, superando la concorrenza di centomila agenzie per la performance sul fronte dell’innovazione.

Il viaggio in India

Un viaggio in India lungo una settimana, da Mumbai, la ex Bombay, il polo finanziario, sulle coste dell’oceano Indiano, a Jaipur, la città rosa del Rajasthan, a nord, passando per la capitale Nuova Delhi.

Vengono conosciute le diverse facce di un paese dalle mille contraddizioni, dove in maniera inaspettata si trovano similitudini con la realtà italiana.

Giornate intense fra incontri e confronti, dal centro direzionale di Future Generali, per parlare con i dirigenti della compagnia e una folta rappresentanza degli oltre ottomila agenti sparsi nella regione, alle altre sedi. Un’accoglienza calorosa, gli onori dovuti a un ospite importante al quale si riservano omaggi, l’invito a indossare il colorato turbante e ad accendere la lampada a olio, un rituale di buon auspicio.

Da vincitore del concorso mondiale ad esempio virtuoso e da esportare.

Nel presentare la sua agenzia, Schena si è soffermato sull’innovazione digitale e sulla responsabilità sociale. «Ho avuto modo di conoscere un mercato assicurativo simile a quello italiano di vent’anni fa – sottolinea Sergio Schena -, dominato dalle compagnie statali e con un basso indice di penetrazione, ma vi sono aspetti del lavoro in cui gli operatori indiani sono più avanti di noi.

Hanno eliminato il contante nei pagamenti delle polizze, che avvengono sempre on line, e la vendita è in mobilità: noi non ci siamo ancora arrivati.

Come accade per noi, a prevalere è il rapporto personale che si instaura tra agente e cliente».

Alle presentazioni sono seguite sempre le domande, numerose e dettagliate, in particolare sull’organizzazione interna dell’agenzia sondriese, indicata quale modello.

Innovazione digitale e semplificazione

Molti i quesiti sull’innovazione digitale, della quale gli assicuratori indiani apprezzano la riduzione dei tempi e la semplificazione.

«Si sono dimostrati molto interessati alla strategia di responsabilità sociale e al rispetto ambientale della nostra agenzia – aggiunge Schena -: sono rimasti impressionati dai risultati che abbiamo ottenuto. In questo ambito noi siamo decisamente più avanti».

Il racconto di Schena è iniziato dalla Valtellina prima ancora che dalla sua agenzia: poco più di 180 mila abitanti, contro i 18 milioni di Mumbai, un territorio montano economicamente marginale e geograficamente periferico ma con grandi potenzialità, in grado di creare eccellenze mondiali, come la vittoria nel concorso del Gruppo Generali ha dimostrato.

Settanta collaboratori, 11 uffici, 20 mila clienti e un portafoglio polizze pari a 27 milioni di euro. Una crescita costante negli ultimi dieci anni. La responsabilità sociale quale mission: produrre valore per i clienti, i collaboratori, il territorio.

E, soprattutto, l’innovazione digitale, per la quale è stata riconosciuta quale agenzia di riferimento: oggi l’88% dei contratti per l’assicurazione auto sono digitali, senza l’utilizzo di carta, contro una media nazionale del 10%, e il 95% delle nuove polizze viene sottoscritto digitalmente.

La conferma di un assunto: tutti possono imparare i processi digitali, indipendentemente dall’età e dalla cultura digitale, tanto che solo il 5% dei clienti chiede la stampa del contratto assicurativo.

Ogni anno l’agenzia di Sondrio risparmia sulla stampa di 836 mila pagine: l’equivalente di quattro tonnellate di carta, 80 alberi, la superficie di un campo di calcio.

Similitudini

A migliaia di chilometri di distanza è stato sorprendente trovare più similitudini che differenze. «Le problematiche che un’agenzia di assicurazioni deve affrontare sono le stesse – conclude Schena -: dall’organizzazione del lavoro alla definizione degli obiettivi, fino alla gestione dei clienti. Per questi motivi si è trattato di un confronto professionale molto interessante e arricchente sotto diversi aspetti».

Per l’Agenzia Schena Generali, dopo il trionfale 2018 con il successo nel Global Agent Excellence Contest del Gruppo Generali, il nuovo anno si è aperto sotto i migliori auspici.

Global Agent Excellence Contest 2018

Qui il video di presentazione di Sergio Schena

Qui il resoconto del viaggio premio in India;

Qui lo speciale dedicato alla nostra vittoria al Global Agent Excellence Contest 2018 a cura di TSN

Questo il video ufficiale che ci ha fatto vincere!

Sergio Schena e la Valtellina sono saliti sul tetto del mondo sbaragliando la concorrenza di centomila agenti Generali di 20 mercati.

Il 4 ottobre si è svolto a Sorrento il secondo Global Agent Excellence Contest di Generali per eleggere il miglior agente all’interno del Gruppo.

Sergio Schena di Generali Italia eletto miglior agente del Gruppo

Ottant’anni di storia e una data, il 4 ottobre 2018, che rimarrà negli annali: un lungo percorso per arrivare sul tetto del mondo portando il vessillo della Valtellina.

Sergio Schena, dell’Agenzia Schena Generali Sondrio Garibaldi, è stato premiato a Sorrento nell’ambito del ‘Global Agent Excellence Contest 2018’ del Gruppo Generali quale miglior agente del mondo per l’innovazione sbaragliando la concorrenza degli altri finalisti provenienti da Germania, Francia, Austria, Spagna, Argentina, Cina, Ungheria e Repubblica Ceca.

 

Schena ha ricevuto il premio dalle mani di Philippe Donnet, amministratore delegato del Gruppo Generali. «È stata un’emozione indescrivibile, una soddisfazione enorme che voglio condividere con i miei collaboratori – sottolinea Sergio Schena -: sono loro gli artefici di questo successo. Un team giovane e motivato, determinato e soprattutto proiettato nel futuro.

La nostra vittoria era stata rientrare nella ristretta cerchia dei migliori sugli oltre centomila agenti di Europa, Asia e America Latina, davvero non speravamo nel primo posto.

Con la nostra agenzia ha vinto anche la Valtellina che si è rivelata a una giuria formata dai manager del Gruppo Generali come un territorio vivace dal punto di vista economico, pronto a raccogliere le sfide dell’innovazione».

La giuria che ha premiato Schena era composta da cinque membri del management di Generali: Marco Sesana, Jean-Laurent Granier, Giovanni Liverani, Luciano Cirinà e Frédéric de Courtois. !

La Valtellina non è stata soltanto conosciuta nel nome e collocata geograficamente ma anche ammirata nei suoi paesaggi dalle centinaia e centinaia di agenti del Gruppo Generali provenienti da tutto il mondo riunite in questi giorni a Sorrento per la fase finale del concorso.

Prima della premiazione sono stati proiettati i video di presentazione delle agenzie selezionate, compreso quello di Schena Assicurazioni girato nello scorso mese di luglio nel capoluogo e nel resto della provincia.

Nel video qui sopra, è proprio l’agente generale Sergio Schena a presentare la Valtellina e la sua agenzia, tra suggestivi vigneti, torrenti impetuosi e vette innevate: 70 collaboratori, 11 sedi, 20 mila clienti, 27 milioni di euro di contratti.

Il riconoscimento di ‘eccellenza digitale’ ha diverse motivazioni: per aver reso i processi cartacei l’eccezione, non la regola, per essersi distinta per i risultati commerciali, per il digital marketing, per l’etica, la responsabilità sociale e la sostenibilità.

Tanti primati che, tutti insieme, hanno condotto l’agente generale Schena fino al gradino più alto del podio nel concorso internazionale promosso dal Gruppo Generali: un risultato insperato, considerata la vastità dei contendenti, ma meritato tenendo conto dei valori espressi.

Nel video, oltre a Schena, sono alcuni dei suoi più stretti collaboratori e i consulenti a presentare i numeri dell’agenzia e a raccontare l’evoluzione nel rapporto con i clienti: un’attenzione e una vicinanza che l’innovazione ha implementato. !

«Questa affermazione – conclude Schena – è importante non soltanto per la nostra agenzia ma per l’intera provincia di Sondrio perché ottenuta in un contesto internazionale. È la dimostrazione che anche una piccola realtà geografica, sconosciuta ai più, può produrre eccellenze e innovare. Sono molto fiero dei miei 70 collaboratori, tutti valtellinesi, che con me hanno creduto in questo progetto e si sono impegnati per realizzarlo. Ringrazio anche i nostri clienti che si affidano all’agenzia con fiducia».

 

Schena Generali ai Vertici del Mondo

Su oltre 1500 agenzie è selezionata come la migliore assoluta per innovazione e quindi rappresenterà l’Italia.

 

 

Un gruppo festante radunato al centro del ponte sul Mallero, in piazza Garibaldi, a Sondrio, palloncini rossi che si liberano nell’aria.

Questa è la scena finale girata oggi, di prima mattina, fra telecamere e droni, davanti agli sguardi curiosi dei passanti.

È iniziata così la giornata particolare dell’Agenzia Schena Generali Sondrio Garibaldi, protagonista di un video che la presenterà nell’ambito del Global Excellence Contest, il concorso del Gruppo Generali che premia le agenzie più innovative di tutto il mondo.

Su oltre centomila candidati, provenienti da 23 Stati diversi, sono stati selezionati 200 agenti tra i quali sono stati scelti i 9 finalisti.

Oltre all’Italia, rappresentata da Schena Sondrio Garibaldi, si sono qualificati: Germania, Francia, Austria, Spagna, Argentina, Cina, Ungheria, Repubblica ceca.

L’Agenzia Schena è fra questi e rappresenterà l’Italia all’evento di premiazione mondiale che si svolgerà il 3 ottobre a Sorrento presentando il video sull’agenzia inserita nel suo territorio.

Davanti a un pubblico di agenti provenienti da ogni parte del globo e dei massimi manager del Gruppo Generali, a mostrarsi non saranno soltanto l’agenzia sondriese fondata nel 1936 e l’agente Sergio Schena ma anche Sondrio e la Valtellina.

«Da un lato c’è la grande soddisfazione per il risultato raggiunto, dall’altro l’onore di portare così in alto Sondrio e la Valtellina – spiega l’agente generale Sergio Schena.

L’attenzione mondiale verso il nostro lavoro, mio e della mia straordinaria squadra di collaboratori, e il focus su un’area così piccola e decentrata nel contesto globale, portata all’attenzione del mondo Generali, ci riempie di orgoglio».

Con oltre 70 miliardi di premi raccolti, il Gruppo Generali è una delle principali realtà assicurative al mondo, tra le cinquanta società più grandi: è presente in oltre 60 Paesi con 76 mila dipendenti e 55 milioni di clienti.

In questa galassia, l’Agenzia Schena Generali si è conquistata il suo posto al sole: 70 collaboratori, 11 uffici, oltre ventimila clienti e quarantamila polizze.

Un risultato eclatante per un’azienda di provincia, che nasce da un percorso avviato da Schena sin dal 1994, al suo ingresso in azienda.

Da ingegnere elettronico ha puntato, prima di altri, sulle nuove tecnologie: i tempi e i fatti gli hanno dato ragione.

Schena ha sperimentato all’interno della sua agenzia schemi che ha successivamente traslato nel contesto più ampio del panorama nazionale.

Il progetto di Generali l’ha trovato motivato e, soprattutto, preparato ad affrontare la sfida.

Oggi gli agenti sondriesi, grazie alla rivoluzione digitale, sono in grado di offrire efficaci soluzioni di prevenzione e protezione dai rischi e una consulenza informata e professionale.

I riconoscimenti ottenuti negli anni passati, l’ultimo nel marzo scorso, con gli encomi dei vertici di Generali Italia giunti a Sondrio, sono stati il preludio a quanto accaduto in questa estate.

L’email arrivata il 12 luglio scorso, a firma di Philip Donnet, il manager francese che dal marzo del 2016, è l’amministratore delegato del Gruppo Generali, ha evidenziato i contorni di un’affermazione che non ha precedenti per un’azienda della provincia di Sondrio.

«Apprezzo sinceramente le sue competenze e la sua determinazione. I suoi punti di forza rappresentano vantaggi competitivi notevoli per il nostro gruppo», le parole di Donnet a Schena.

L’appuntamento è per il 3 ottobre, a Sorrento, per l’evento di premiazione mondiale.

Quasi un dettaglio considerato il rango al quale assurgerà durante la cerimonia e il pubblico che vedrà il video girato oggi.

Il verde della Valtellina, l’aspetto all’apparenza sonnacchioso di una cittadina di provincia in un assolato giorno d’estate che nasconde in piazza Garibaldi, aerata dalla brezza del Mallero, un’insolita vitalità.

L’entusiasmo di un team di giovani collaboratori motivati nel fornire il miglior servizio ai propri clienti, una filosofia aziendale che in ottant’anni si è evoluta senza mai perdere il suo cuore antico.

 

 

 

 

“E’ una Schena Generali Super!”

Il risultato dell’ultima partita di campionato di basket di serie D è stato favorevole per la Schena Generali!

 

Clicca sull’immagine per leggere l’articolo! 

 

Il ruolo del consulente assicurativo – oggi e domani

Molti di voi hanno sicuramente sentito parlare della figura del CONSULENTE all’interno delle agenzie di assicurazioni.

Molti di voi però non conoscono la reale importanza di questa figura: molte volte è considerata una figura “vecchia“, superflua ed addirittura fastidiosa.

Vi siete mai domandati qual’è il ruolo del consulente di oggi? E soprattutto perché questa figura sia ancora così importante per il cliente?

Innanzitutto il consulente è un professionista, che dopo aver fatto una formazione obbligatoria per legge, è in grado di rispondere ai dubbi del cliente ed affrontare al meglio le tematiche assicurative, da quelle di tutti i giorni come ad esempio l’RCAuto fino a polizze più complesse come ad esempio quelle appartenenti al Ramo Danni e Ramo Vita.

Inoltre è bene specificare che il consulente di oggi opera principalmente all’interno delle agenzie dove, su appuntamento, riesce a fornire al cliente un servizio ottimizzato e personalizzato sulle sue esigenze.

E’ sicuramente vero che nel 2018 Internet rappresenta il principale canale attraverso cui i consumatori ricercano le informazioni anche sui prodotti assicurativi, come ormai per tutti i prodotti.

Ma rimane comunque la preferenza, espressa da più della metà dei consumatori, addirittura il 34%, di acquistare prodotti assicurativi interfacciandosi con persone, anziché piattaforme online e schermi di computer.

E’ proprio per questo motivo che le previsioni sul ruolo del consulente hanno prospetti esclusivamente positivi: primo perché la relazione di fiducia che si instaura tra professionista e cliente è insostituibile da qualsiasi dispositivo ed è quindi destinata a durare nel tempo; secondo perché in caso di sinistro / infortunio il cliente ha la necessità di interfacciarsi con chiarezza con l’area specializzata all’interno dell’ agenzia.

 

Se vuoi avere altre informazioni in merito alla professione del CONSULENTE ASSICURATIVO consulta il nostro sito oppure mandaci una mail alla casella postale ricercapersonale@schenagenerali.it

Ok, non succede.. Ma se succede?

IL 70% DEGLI ITALIANI DAI 35 AI 50 ANNI CON FIGLI, NON HA UNA POLIZZA SULLA VITA.

E’ l’apice della loro attività lavorativa, di crescita dei figli (istruzione, attività, vacanze) e degli acquisti fondamentali (casa, auto ecc.) per una famiglia.

Ma cosa accadrebbe se all’improvviso succedesse qualcosa di tragico che non gli permettesse più di effettuare queste attività quotidiane?

Tutti ci pensano almeno una volta per pochi secondi, ma poi scacciano subito via questi “brutti pensieri”. Perché rovinarsi la giornata? Molto meglio pensare alla pianificazione del nuovo acquisto (a rate) per Natale: l’ultimo smartphone oppure il televisione 3D super curvo.

Tanto le cose brutte succedono sempre agli altri, oppure nei film in Tv o al cinema. Ognuno è dotato del proprio personalissimo “piano provvidenziale”, al posto di quello “previdenziale” ovvero di una pianificazione che preveda una corretta gestione dei rischi infortuni, malattia, morte.

Tutti hanno un amico che ha avuto lontano parente, un conoscente o un cugino di un cugino al quale è capitato un evento catastrofale (ictus, infarto, tumore, incidente, infortunio ecc.) ma ad ognuno di noi non toccherà mai…

…o no? Riflettiamo:

Chi pagherà i mancati guadagni a causa una grave malattia invalidante che non ci permetterebbe di attendere più alla nostra attività lavorativa?

Chi pagherà i costi delle riabilitazioni da gravi infortuni o ancora peggio dalle invalidità permanenti?

Ancor peggio ancora, chi pagherà il mutuo della casa e le altre rate mensili a causa della morte improvvisa e prematura del portatore di reddito in famiglia?

Fortunatamente sono davvero pochissimi i casi che ognuno di noi può citare in merito ad avvenimenti catastrofali del genere, ma purtroppo esistono e in quei casi è una vera tragedia: famiglie annichilite, figli col destino segnato fatto di stenti, rinunce e difficoltà costanti.

Un bell’ “I-Phone XYZ15 ultimo modello” costa solo 36 euro al mese o poco più, lo sanno tutti, cosa vuoi che siano? Spiccioli! Quello che non sanno tutti è che la copertura media della principale polizza base che tutti dovrebbero avere, ovvero una polizza puro rischio morte, con una copertura per soli 100 mila euro, costa addirittura meno.

Non tutti hanno da parte risparmi per 100 mila euro (o più) con cui far fronte a queste malaugurate evenienze. Ebbene, forse, se non li hai, o a maggior ragione anche se li hai (per non intaccare il capitale) dovresti farti subito la copertura base che ogni essere umano dovrebbe obbligatoriamente avere: polizza vita rischio morte per non far pesare sui propri cari possibili eventi dannosi che rovinerebbero l’intera esistenza di una famiglia.

Forse leggendo quest’articolo hai riflettuto e forse inizi a capire che queste sono le vere cose serie, primarie e fondamentali per cui spendere dei soldi.

Dunque..

Vieni in Agenzia, ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno, e sentirai subito di aver fatto la cosa giusta, la cosa migliore da fare per proteggere i tuoi figli e la tua famiglia.

 

Circuito F. Schena Generali, dal 6 Gennaio il via!

Dal 6 Gennaio riprendono le gare di sci alpino della nuova edizione del Circuito F. Schena Generali.

 

Il circuito sciistico per le nuove generazioni celebra i 40 anni della sua fondazione con un programma che coinvolge 600 partecipanti. 

Il calendario prevede 16 appuntamenti in nuove località suddiviso tra le diverse categorie. 

La prima tappa è prevista per il 6 Gennaio a Madesimo dove si svolgerà il primo slalom riservato ad Allievi e Ragazzi. 

Il nostro Agente Generale Sergio Schena, con la passione tramandata dal padre Franco, si impegna a garantire ai giovani la possiblità di gareggiare anche nei prossimi anni.

 

Trovate l'articolo completo nella sezione sport del settimanale La Provincia di Sondrio.

1 2 3 5